|

martedì 22 maggio 2018

Ossa: un organo endocrino

Le ossa influenzano il metabolismo, la nuova scoperta dell’Istituto di Ricerca Clinica Montreal (IRCM)

Ricerca Clinica e di Base
imm3Lo scheletro risulta molto più che struttura di sostegno di muscoli e tessuti, è coinvolto nella sintesi ormonale, in particolare un ormone chiamato osteocalcina. Prodotta dalle nostre ossa, l’osteocalcina influisce sul metabolismo degli zuccheri e dei grassi.

In un recente articolo pubblicato dal Journal of Clinical Investigation, il team dell’Istituto di Ricerca ha spiegato come funziona l’osteocalcina.

La scoperta potrebbe aprire la strada a nuovi modi per prevenire il diabete di tipo 2 e l’obesità.

Nel corpo umano sono presenti 206 ossa. La loro funzione più ovvia è strutturale, cioè sostenere i muscoli e gli organi del corpo. Le ossa sono vive e ricostruiscono costantemente se stesse, ma ora è stato scoperto che hanno una funzione precedentemente sconosciuta: possono agire come un organo endocrino che regola il metabolismo energetico, svolgendo un ruolo nella perdita e nel guadagno di peso attraverso la regolazione ormonale del glucosio.

È da tempo noto che gli ormoni possono influenzare le ossa, basti pensare a come le donne siano più inclini a soffrire di osteoporosi quando raggiungono la menopausa, perché i loro livelli di estrogeni diminuiscono.

Ma l’idea che le ossa stesse possano influenzare altri tessuti si è radicata solo pochi anni fa con la scoperta dell’osteocalcina. Grazie a questo ormone, prodotto dalle cellule ossee, lo zucchero viene metabolizzato più facilmente.

Una delle funzioni dell’osteocalcina è incrementare la produzione di insulina, che a sua volta riduce i livelli di glucosio nel sangue, inoltre é stata dimostrata la sua azione protettiva nei confronti dell’obesità, in quanto capace di aumentare le spese energetiche.

Gli studi hanno dimostrato che, per alcune persone, i cambiamenti nelle concentrazioni di sangue di osteocalcina possono anche impedire lo sviluppo del diabete. L’osteocalcina è prodotta dagli osteoblasti, le stesse cellule responsabili della produzione delle nostre ossa. L’ormone si accumula nelle ossa e poi, attraverso una serie di reazioni chimiche, viene rilasciato nel sangue. Il team IRCM sta concentrandosi su questo passo fondamentale.

Il laboratorio IRCM ha dimostrato che è necessario un enzima che agisce come forbici molecolari. L’osteocalcina inattiva ha un pezzo in più dell’osteocalcina attiva. I ricercatori hanno esaminato nei topi i diversi enzimi presenti nelle cellule in cui è stata prodotta l’osteocalcina che potrebbero essere responsabili della eliminazione del pezzo in questione, e sono riusciti ad identificare l’ enzima: si chiama furina e induce l’attivazione dell’osteocalcina, rilasciata successivamente nel sangue.

Quando non è presente l’enzima furina nelle cellule ossee, l’osteocalcina prodotta è inattiva e non viene rilasciata. Ciò ha portato nel modello murino ad un aumento dei livelli di glucosio nel sangue e una riduzione della spesa energetica e della produzione di insulina.

Anche la cancellazione di queste “forbici” ha avuto un effetto inaspettato: ha ridotto l’appetito del topo, l’assenza di furina potrebbe essere quindi la causa della riduzione dell’appetito.

Lo studio trova consensi nella metodologia Pneisystem, che da sempre ritiene l’osso un “organo PNEI”, specchio dell’acidosi metabolica e dell’infiammazione cellulare silente più di altri.

La PneiSystem Academy ha come mission la divulgazione del concetto di terapia incentrata su 4 pilastri fondamentali:
- Ottimizzare le risorse psichiche attraverso l’apprendimento delle tecniche più moderne di gestione dello stress.
- Insegnare come compilare una dieta personalizzata in chiave antiossidante e antinfiammatoria
- Potenziare l’asse psico-immunologico attraverso il movimento, in particolare la danza (Pneisystem Equilibrium Dance)
- Saper selezionare i migliori integratori/ fitoterapici/nutraceutici/principi della low dose medicine e comporre un piano terapeutico centrato sulla persona.
 
Per informazioni più dettagliati sulla metodologia Pneisystem, e sul Master in Pnei e Pneisystem, attraverso il quale il professionista medico e/o biologo nutrizionista può divenire un Pneisystem Expert, contatta l’Academy  al n. 3276626977 o tramite mail all’ indirizzo info@pnei4u.com.