|

martedì 29 novembre 2016

Sperimentato con successo un nuovo trattamento per l’osteoporosi

Una nuova ricerca, che offre la speranza di un trattamento migliore per questa malattia debilitante, ha concentrato la sua attenzione sulla proteina sclerostina che svolge un ruolo importante nel metabolismo osseo.

Ricerca Clinica e di Base
imm2

Quando la funzione di questa proteina viene bloccata, il riassorbimento osseo diminuisce e la ricrescita ossea viene stimolata. I ricercatori hanno utilizzato un anticorpo che inibisce la sclerostina e hanno dimostrato che grazie a questo trattamento la massa ossea dei partecipanti affetti da osteoporosi è aumentata. Attualmente si stanno svolgendo sperimentazioni in diverse località come Würzburg, Monaco di Baviera e Dresda.

Sono stati generati nuovi anticorpi che inibiscono la funzione della sclerostina ed è stata analizzata la loro idoneità al trattamento dell’osteoporosi.

Per la prima volta gli scienziati hanno cristallizzato un anticorpo efficace contro sclerostina e analizzato le sue modalità d’azione in dettaglio. Recentemente, questi risultati sono stati pubblicati dalla rivista Biology.

Quest’ultimi potrebbero avere un impatto positivo sulla progettazione di nuovi anticorpi inibitori della sclerostina.

In particolare, sarebbero al momento dieci gli anticorpi “promettenti” che sono stati sviluppati nel round iniziale. Dalla sperimentazione è emerso in particolare che l’anticorpo AbD09097 ha una maggiore capacità di neutralizzare la sclerostina.

Nella visione Pneisystem l’osteoporosi viene considerata come una patologia metabolica dell’osso sottesa da un’infiammazione cellulare silente. Quest’ultima è il target di intervento prioritario della metodologia Pneisystem – Diagnosi integrata e terapie sistemiche.

In particolare, la metodologia PneiSystem ha come mission la gestione e l’ottimizzazione della qualità di vita quale primario intervento nel mantenimento di  uno stato di salute ottimale, attraverso la divulgazione del concetto di terapia incentrata su 4 pilastri fondamentali:

- Ottimizzare le risorse psichiche attraverso l’apprendimento delle tecniche più moderne di gestione dello stress.

- Insegnare come compilare una dieta personalizzata in chiave antiossidante e antinfiammatoria

- Potenziare l’asse psico-immunologico attraverso il movimento, in particolare la danza (Pneisystem Equilibrium Dance)

- Saper selezionare i migliori integratori/ fitoterapici/nutraceutici/principi della low dose medicine e comporre un piano terapeutico centrato sulla persona.

 

www.mariacorgna.it